Terremoto centro-Italia: Pubblicate 5 nuove Ordinanze del Commissario del Governo

Sulla Gazzetta ufficiale n. 218 del 19 settembre 2018 sono state pubblicate 3 nuove ordinanze di Paola De Micheli, Commissario del Governo per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 24 agosto 2016. Le tre nuove ordinanze portano la data del 6 settembre, sono state registrate il 7 settembre 2018 e sono entrate in vigore il 8 settembre 2018; sono le seguenti:

  • Ordinanza n. 63 recante “Modifiche alle ordinanze n. 23 del 5 maggio 2017, n. 32 del 21 giugno 2017 e n. 38 del giorno 8 settembre 2017. Delega di funzioni ai Presidenti delle Regioni – Vice Commissari”
  • Ordinanza n. 64 recante “Approvazione del 1° Piano degli interventi sui dissesti idrogeologici nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016”
  • Ordinanza n. 65 recante “Procedure di monitoraggio sullo stato di attuazione della ricostruzione pubblica e privata”

 

Relativamente all’Ordinanza n. 64, con la stessa è approvato il piano degli interventi sui dissesti idrogeologici nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 che rivestono importanza essenziale ai fini della ricostruzione. Al fine di assicurare la pronta attuazione del programma di interventi nell’Allegato n. 1 alla stessa ordinanza sono indicate le opere interessate dagli interventi previsti, con la specificazione per ciascuna di esse, del soggetto attuatore, dell’ubicazione, della natura e tipologia di intervento e degli oneri complessivi, comprensivi anche di quelli afferenti l’attività di progettazione, delle altre spese tecniche e delle prestazioni specialistiche derivanti dall’effettuazione degli interventi in ciascuna delle regioni interessate dagli eventi sismici con una complessiva somma di somma di euro 100.295.160,00 così ripartita:

  • € 15.000.000,00, in favore della Regione Abruzzo;
  • € 12.838.000,00, in favore della Regione Lazio;
  • € 62.457.160,00, in favore della Regione Marche;
  •  € 10.000.000,00, in favore della Regione Umbria.

 

Con l’Ordinanza n. 65 vengono, invece, definite le regole e le modalità con le quali il Commissario straordinario per la ricostruzione nei territori dei Comuni delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria distrutti o danneggiati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 monitora l’assenza di sovra-compensazioni in materia di aiuti di Stato nonché i finanziamenti per la ricostruzione, la riparazione e il ripristino degli edifici pubblici sulla base di quanto disposto dal decreto legislativo 29 dicembre 2011, n. 229. Al fine, poi, di garantire il monitoraggio della ricostruzione pubblica è istituito un sistema gestionale informatizzato la cui gestione operativa è demandata alla struttura commissariale – sede operativa di Rieti, la quale comunica i dati alla struttura centrale del Commissario straordinario ogni trenta giorni.

Il Commissario del Governo per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 24 agosto 2016 ha, poi, predisposto due ulteriori ordinanze e precisamente:

  • l’Ordinanza n. 66 del 12 settembre 2018 pubblicata il 14 settembre 2018 ed entrata in vigore il 15 settembre 2018 recante “Disposizioni in materia di trattamento economico accessorio del personale della Struttura commissariale in attuazione dell’art. 50, comma 7, lettera c) del decreto-legge n. 189/2016
  • l’Ordinanza n. 67 del 12 settembre 2018 pubblicata il 14 settembre 2018 ed entrata in vigore il 15 settembre 2018 recante “Modifiche alle ordinanze n. 37 dell’8 settembre 2017 e n. 56 del 10 maggio 2018”.

 

Anche le due ultime ordinanze sono già in vigore e saranno pubblicate nei prossimi giorni sulla Gazzetta ufficiale.

20/09/2018 LavoriPubblici.it